PEC aziendale: è obbligatoria per tutti?
7 luglio 2016
Mercato cloud in Italia: nel 2016 forte crescita
14 luglio 2016

Business Process Management: ottenere il massimo

Comprendere le funzioni del Business Process Management

L’innovazione digitale ha spinto molte imprese a trasformare la gestione dei propri processi aziendali. Diverse organizzazioni, difatti, hanno realmente iniziato a considerare le opportunità offerte dal Business Process Management. Il potenziale del BPM è quindi tale da contribuire alla diminuzione delle inefficienze dei processi aziendali esistenti. Con una corretta implementazione dei processi aziendali le aziende possono ottenere un miglioramento delle attività di business e un aumento importante della produttività. Oggi esistono soluzioni che supportano l’azienda nella gestione dei processi aziendali.

All’estero come in Italia, l’introduzione del BPM comincia ad essere significativa. I dirigenti delle imprese italiane sanno bene che, al fine di mantenere un buon livello di competitività, devono continuamente migliorare l’efficienza dei loro processi.
In caso contrario rischiano maggiori costi, minori ricavi, dipendenti meno produttivi e, in ultima analisi, clienti insoddisfatti.

Il BPM consente alle organizzazioni di migliorare i loro processi esistenti e di implementarne nuovi in modo rapido ed efficiente. Per ottenere il massimo c’è però bisogno che dipendenti e imprenditori ne comprendano pienamente tutte le funzionalità. Altrimenti non si potrà ottenere il massimo ritorno sull’investimento.

Acquisire valore con il Business Process Management

Ma per acquisire ancora più valore, le imprese devono anzitutto cambiare il loro modo di pensare, il loro modo di lavorare e il loro modo di risolvere i problemi di business. Questo è possibile nel momento in cui viene automatizzata tutta la gestione dei processi aziendali. L’azienda che intende trarre beneficio dall’introduzione del BPM deve quindi tener conto di alcuni aspetti importanti da seguire.

Innanzitutto c’è bisogno di creare mappe di alto livello in modo da documentare le fasi del processo. Questo significa identificare delle vere e proprie opportunità per migliorare i processi ed eliminare i possibili ostacoli.

Il passo successivo è quello di monitorare la causa principale che comporta le complessità, cercando di capire in che modo il BPM possa rappresentare un supporto. Avvalendosi magari di un processo multi-step, ad esempio, per individuare le possibili inefficienze.

Altro aspetto da non tralasciare riguarda la massimizzazione dell’investimento attuale, in modo da acquistare solo le tecnologie mancanti all’impresa.

Ad ogni modo, per ottenere il massimo dall’investimento sostenuto nell’ambito del BPM, le imprese devono comprendere appieno il flusso di informazioni attraverso il business ed esaminare continuamente questi processi.