Budget digitale delle imprese: in crescita nel 2017
6 dicembre 2016
Gesti.ca: la nuova soluzione introdotta da Liberbit
16 gennaio 2017

Istat, dal 2011 +7% di occupati in professioni ICT

Nel 2015 boom di assunzioni di esperti nell’ambito ICT

Il report “Cittadini, imprese e Ict” condotto dall’Istat, rileva che le persone occupate in professioni Ict (Information and Communications Technology) nel 2015 sono 720 mila. Il 7% in più rispetto al 2011: in cinque anni difficili questo settore ha registrato un incremento sostanziale. Si tratta di un dato interessante anche in virtù del fatto che l’incidenza sull’occupazione complessiva in Italia è pari al 3,2%. Numeri significativi che trovano riscontro anche nel resto d’Europa.

Negli ultimi cinque anni, come è noto, sono cresciute le competenze nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Ingegneri elettronici e delle telecomunicazioni, analisti e amministratori di sistema, specialisti di rete e esperti in sicurezza informatica ricoprono ruoli di grande rilevanza. E ciò comincia ad avere un peso non indifferente nel mercato del lavoro.

Molti professionisti ICT sono impegnati in altri settori

La tendenza positiva delle “nuove professioni” registrata nel 2015 viene confermata anche nei primi nove mesi del 2016.
Infatti, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno si è registrato un aumento del 7,6%. Inoltre, la quota di professionisti Ict, secondo l’istat, varia in funzione delle industrie. Il 60% dei lavoratori è impegnato nell’ambito dei servizi di informazione e comunicazione e circa il 20% opera nella fabbricazione di prodotti elettronici e strumenti di misura.

In aggiunta, l’indagine istat rileva che più della metà degli occupati nell’ambito Ict risulta attualmente impiegata nei settori non-Ict. Non si tratta di un paradosso, in quanto, secondo l’Istituto di Statistica, l’intensità occupazionale Ict è cresciuta in maniera significativa nei settori del Credito e delle Assicurazioni, nella PA e nel Commercio. L’insieme delle tecnologie che consentono di elaborare e comunicare l’informazione attraverso mezzi digitali assume un ruolo sempre più indispensabile nell’economia avanzata.